Liaci (Lega Giovani): “Atti intimidatori non mettono paura”

"In pieno giorno alcuni personaggi hanno ben pensato di lasciare minacce e intimidazioni sulla sede della Lega"

361
“La democrazia degli antagonisti a Civitavecchia ha portato a vedere l’ennesimo atto di violenza in città. In pieno giorno, infatti, alcuni personaggi hanno ben pensato di lasciare minacce e intimidazioni sulla sede della Lega, invitando alla tortura coloro che sono vicini a Salvini e al partito, l’unico oggi in grado di dare risposte concrete alle persone. Fortunatamente, le elezioni amministrative si avvicinano e questi atti intimidatori saranno solo un ricordo di una città allo sbando e con un livello di percezione di sicurezza tra la gente che ha lasciato negli ultimi tempi molto a desiderare. Sono convinto che la città abbia la necessità di gente nuova e di voltare pagina dopo cinque anni di mala amministrazione.” Così in una nota Mirko Liaci, coordinatore Lega Giovani di Roma e Provincia.