La Regione Lazio sbarra la strada a nuove centrali a Civitavecchia: esultano M5S e PD

"Gli emendamenti proposti a Civitavecchia nati dalla sinergia tra PD e M5S con il fondamentale contributo dell'ex Assessore all'ambiente Alessandro Manuedda sono ormai legge regionale", affermano pentastellati e dem

“Con l’approvazione di oggi (ieri, ndc) del collegato alla legge di bilancio, la Regione Lazio dice no alla riconversione a gas di TVN. Gli emendamenti proposti a Civitavecchia nati dalla sinergia tra PD e M5S con il fondamentale contributo dell’ex Assessore all’ambiente Alessandro Manuedda sono ormai legge regionale. Vogliamo ringraziare l’assessore Roberta Lombardi tutti i consiglieri regionali che hanno votato, prima in commissione e poi in consiglio, gli emendamenti a partire dai nostri concittadini Gino De Paolis e Devid Porrello fino a Emiliano MInnucci e Michela Califano che hanno uno stretto legame con il nostro territorio. Tutti si sono spesi per creare le giuste condizioni perché il nostro lavoro potesse andare in porto nel migliore dei modi come poi è stato. Un ringraziamento è doveroso ai nostri consiglieri comunali che da sempre hanno seguito l’evolversi dei lavori da vicino e a tutti i comitati e le OOSS che ci hanno supportato in questo percorso. Consapevoli del fatto che c’è ancora strada da fare, oggi possiamo dire che è stato posto un importante tassello per cambiare volto alla nostra città e al comprensorio e per dare la possibilità alla nostra Comunità di decidere autonomamente del proprio futuro”. Nota firmata dai gruppi consiliari M5S e Pd e dai rispettivi movimenti e partiti.