La designer di moda Beatrice Bocci alla conquista dei palcoscenici culturali top di Roma

Docente di disegno e storia dell’arte, architetto e designer di moda, da settembre lavora con Guillermo Mariotto, stilista e direttore artistico della Maison Gattinoni. Da alcune settimane sta esponendo diversi suoi lavori al WeGil

Il talento di una designer di moda civitavecchiese alla conquista dei grandi palcoscenici artistici della Capitale. Beatrice Bocci, docente di disegno e storia dell’arte, architetto e designer di moda, da settembre lavora con Guillermo Mariotto, stilista e direttore artistico della Maison Gattinoni. Da alcune settimane sta esponendo diversi suoi lavori al WeGil, nel quartiere Trastevere, dove è stata prorogata fino al 12 di marzo la mostra “Robotizzati. Esperimenti di Moda”. Al WeGil sono presenti le creazioni iconiche di nomi eccellenti della moda internazionale, alcune delle quali provenienti da archivi storici e da collezionisti. Accanto ai grandi brand anche giovani designer indipendenti, tra i quali proprio Beatrice Bocci, chiamata a presentare i suoi “esperimenti di moda” all’interno della mostra.

Il totem realizzato alla mostra

“Partecipare per la prima volta ad un evento così importante e fare da assistente al direttore artistico è stato bellissimo – racconta la designer locale -. In mostra ci sono Gucci, Prada, Gattinoni, Ferrè, dei brand che hanno fatto letteralmente la storia della moda italiana. Per me si tratta soltanto dell’inizio di un percorso. Un passaggio però fondamentale, perchè ciò che ho realizzato è stato particolarmente apprezzato da Stefano Dominella, che è il presidente della Maison Gattinoni”. Beatrice ha vinto il concorso a numero chiuso nel 2019 per l’accesso al corso di Modellista dell’abbigliamento della MAM, si è collocata al primo posto nel Fashion Contest promosso da TFP Talents nel 2020, come designer emergente di moda realizzando la Capsule Collection in Digital Art “Baroque ‘N Rock” che mescola la cultura Rock underground all’ampollosità dei volumi barocchi con dei cenni a Vermeer, poco dopo è stata scelta come Fashion Designer per il musical che uscirà nel mese in corso “Dracula Opera Rock”, con la regia di Daniele Catini.

Abito DomWi: un altro lavoro prodotto dalla stilista civitavecchiese

Ha anche partecipato con l’accademia MAM Maiani Accademia di Moda al Fashion Film “Applausi” alla kermesse romana di Altaroma 2021, realizzando due abiti ispirati alla donna del futuro e al suo essere in continuo mutamento, con la sua attitudine per il rinnovamento, ho preso spunto dalle fonti di energia rinnovabile presenti sulla Terra: aria, acqua, calore geotermico e vento.