Kit differenziata, Tedesco e Grasso: “Caos al centro distribuzione”

Questa mattina restavano da distribuire oltre tremila kit e domani e domenica il centro sarà chiuso, mentre la differenziata partirà da lunedì notte in tutta la città

155

File di cittadini al centro distribuzione dei kit a Villa Albani. Sul posto si sono recati il Candidato sindaco di Centrodestra e Movimenti civici, Ernesto Tedesco, e il leader de La Svolta, Massimiliano Grasso, registrando una situazione a dir poco caotica: questa mattina restavano da distribuire oltre tremila kit e domani e domenica il centro sarà chiuso, mentre la differenziata partirà da lunedì notte in tutta la città. Laconico il commento di Tedesco: “Stamane sono stato testimone diretto della approssimazione che contraddistingue le scelte di questa Amministrazione. Ho portato non solo ai cittadini in fila per i kit della differenziata, ma anche ai dipendenti di Csp, la mia solidarietà. Non solo la raccolta differenziata porta a porta, così come è studiata, scarica responsabilità e sforzi su di loro: ma i civitavecchiesi si ritrovano anche a dover affrontare tour de force per poter aver i mastelli entro lunedì. Questa è senz’altro una delle peggiori eredità che la prossima amministrazione si troverà a dover affrontare e che dovrà correggere, allestendo isole ecologiche nei vari punta della città in modo da poter consentire il conferimento dei rifiuti differenziati su sede stradale e senza i disagi cui sono sottoposti i cittadini in queste ore”, ha concluso Tedesco. Duro anche Grasso: “Per una mera questione elettorale, l’amministrazione uscente – ha spiegato il leader della Lista Grasso-La Svolta – sta sottoponendo migliaia di cittadini e gli stessi dipendenti della società partecipata ad uno stress inutile, anche perché abbiamo scoperto che i cassonetti non saranno rimossi se non a giugno. Segno che al Pincio sanno benissimo che la raccolta differenziata, così come è stata pensata, non può funzionare e che creerà disagi e gravi disservizi. Lascio giudicare alla gente se questo è un comportamento responsabile”.