Karate, Meiji Kan in evidenza ai Campionati Interregionali Fik

La Meiji Kan fa il pieno di medaglie a Frascati.

77

E’ di 29 medaglie il bilancio della Meiji Kan ai recenti campionati interregionali Fik di Frascati. Domenica scorsa, il funzionale impianto sportivo di Frascati, ha ospitato i Campionati Interregionali della FIK, valevoli per la qualificazione ai Campionati Italiani di Conegliano Veneto ad Aprile nel bellissimo Pala Zoppas (riservati alle cinture nere e marroni) ed alla Coppa Italia, che ci sarà a Maggio a San Benedetto del Tronto (riservata alle cinture gialle-blu). Alla manifestazione romana hanno partecipato ben 44 società dei Comitati Lazio, Viterbo ed Umbria con oltre 800 atleti iscritti; numeri notevoli, per una gara regionale, ed una organizzazione federale, di ottimo livello che ha portato a termine una competizione non certo facile da gestire. La squadra di Via Mediana di Civitavecchia, forte di ben 56 atleti iscritti nelle varie specialità e classi di età, condotta con la consueta maestria e professionalità dalla Maestra Virginia Pucci (tecnico della Nazionale femminile di kumite), ha ben figurato distinguendosi per la valenza tecnica ma, soprattutto, per l’educazione e la “compostezza” degli atleti e dei genitori al seguito.

“Nella nostra palestra – dichiara il vice Presidente nazionale FIK Stefano Pucci – insegniamo oltre alle tecniche di karate, anche il rispetto e l ‘etica delle arti marziali, cosa che a volte, viene “trascurata”; gli atleti vanno e vengono ma, secondo la nostra visione dello sport, l’educazione di un ragazzo formato in una società sportiva, rimane per tutta la vita”.

I podi ed i piazzamenti ottenuti dagli atleti civitavecchiesi sono stati ben 29, con 6 medaglie d’oro, 9 d’argento e 14 di bronzo distribuiti sia nella specialità kumite (combattimento) sia nella specialità kata (forme). Un plauso particolare al giovane Mattia Pernici che, per l’ennesima volta ha conquistato, nella sua classe di età, il primo posto sia nella prova kata sia nel kumite; certamente, se questo ragazzo continuerà la sua carriera sportiva, sentiremo ancora parlare di lui nei prossimi anni a ben “alti” livelli.