Ipotesi “CiViterbo”, anche Battilocchio sposa la linea Tedesco: “Con Città Metropolitana a rischio nostra autonomia”

"Cogliamo questa contingenza per ribadire con forza che l'autonomia del nostro territorio rischia di essere fortemente compromessa con la permanenza nella Città Metropolitana di Roma"

233

“Da sempre sostengo che per Civitavecchia ed il suo territorio sia necessaria una riflessione seria sulla permanenza nella Città Metropolitana di Roma. Dopo vari atti formali di sindacato ispettivo parlamentare, nel corso di un Question Time nei mesi scorsi ho interrogato in materia il Ministro Boccia che ha confermato l’intenzione del Governo di portare avanti un “tagliando” alla legge Del Rio. Ebbene, cogliamo questa contingenza per ribadire con forza che l’autonomia del nostro territorio rischia di essere fortemente compromessa con la permanenza nella Città Metropolitana di Roma: sappiamo che cinicamente a Roma si ragiona con criteri strettamente numerici e per questo veniamo tirati in ballo solo quando si tratta di nuove servitù o di problematiche da scaricare fuori dalla Capitale. Il territorio (si veda nella questione rifiuti) è stato in più di un’occasione pronto a rimandare al mittente varie “proposte indecenti”, ma è davvero il caso, vista anche la questione giustamente evidenziata dal Sindaco Tedesco, di dare seguito al dibattito in corso da tempo muovendo anche passi formali ed istituzionali di conseguenza. Siamo e rimaniamo il Porto di Roma, abbiamo legami e sinergie con la Capitale che vogliamo rafforzare, ma non possiamo non ribadire che questo meccanismo elefantiaco della Città Metropolitana rappresenti un costante rischio per l’autonomia decisionale del nostro territorio”.