Il Rugby Civitavecchia perde con onore ad Avezzano, 31-24

Una partenza un po' in sordina ha impedito ai civitavecchiesi di centrare l'impresa su un campo molto difficile, di fronte alla terza forza del campionato di serie A

Sconfitta esterna sotto un caldo cocente, ma due punti preziosi portati a casa. Il Rugby Civitavecchia esce battuto dal match in trasferta sul campo di Avezzano, 31-24 il risultato finale. Una partenza un po’ in sordina ha impedito ai civitavecchiesi di centrare l’impresa su un campo molto difficile, di fronte alla terza forza del campionato di serie A. Si accennava alla partenza, i padroni di casa piazzano un uno-due micidiale con due mete, 14-0, facilitato da errori difensivi degli ospiti.

Subito dopo però il Rugby Civitavecchia riprende in mano la gestione del gioco, con grande efficacia sia sui punti d’incontro che nello spazio. Un atteggiamento che ha permesso ai civitavecchiesi di mettere in mostra dei progressi rilevanti, con la conquista di due punti. Peccato per almeno due mete sfiorate, che avrebbero potuto modificare la storia dell’incontro. Per il Civitavecchia 3 mete Leo e una Tremulo (la prima).

“Si è giocato in condizioni climatiche atipiche – commentano dallo staff tecnico – c’erano 31 gradi, un caldo davvero significativo. Affrontavamo un avversario duro, organizzato tatticamente e tecnicamente, che è partito subito forte con due mete realizzate. La squadra però non si è disunita, anzi, ha reagito molto bene.

I ragazzi sono cresciuti e siamo stati molto più efficaci, è stata una partita tosta, difficile, che ha fatto vedere dei miglioramenti su tutti quegli obiettivi che ci eravamo ripromessi di migliorare in queste due settimane di stop. Abbiamo qualcosa da recriminare per due mete praticamente fatte non realizzate. Ma dal punto di vista del comportamento e dell’attenzione non abbiamo nulla da rimproverarci. Ora guardiamo alle prossime gare che saranno belle ma impegnative”.

Un sentito ringraziamento da parte del Rugby Civitavecchia in particolare allo staff dell’Avezzano in particolare all’addetto stampa Federico Falcone per la collaborazione ricevuta con gli aggiornamenti e le news inviate per l’intero incontro.