Il ritratto di Diva Compagnucci, la “maestra di Tolfa” amata da tutti

Le parole del sindaco di Tolfa Landi, del parlamentare Battilocchio e di Maria Smacchia, amica e collega

Una signora stimata da tutti, apprezzata anche per il suo attivismo, nonostante la sua veneranda età. Diva Compagnucci, era la “maestra di Tolfa”, un pilastro di una famiglia di insegnanti (lo era il marito, lo sono le figlie Elda ed Elena”. “E’ assurdo quello che è successo – afferma il sindaco di Tolfa Luigi Landi – pensare ad una persona così perbene e ad un delitto così efferato, ti fa venire una rabbia dentro davvero grande, insopportabile. In paese tutti conoscevano Diva, una signora di 90 anni che ne dimostrava 60 per come partecipava con entusiasmo e costanza a tutte le iniziative, in Teatro per esempio. Una signora attiva, solare, gentile con tutti, che aveva sempre voglia di informarsi, di domandare e suggerire, nonostante l’età avanzata. Aveva però una tempra eccezionale, avrebbe sicuramente superato i 100 anni, e invece…”. “Era una donna straordinaria, di una bontà unica – racconta Maria Smacchia, amica e collega -. Aiutava sempre il prossimo e credo che questa sua qualità l’abbia in qualche modo portata a fidarsi troppo di qualcuno che invece ha compiuto degli atti terribili. Ci conoscevamo da sempre, abbiamo insegnato insieme per circa 40 anni. Mi ricordo ancora un periodo bellissimo, una decina d’anni nei quali abbiamo lavorato fianco a fianco presso la “Colonia” (un istituto che ospitava dei ragazzi meno abbienti). Certi momenti della vita non si possono dimenticare, li porterò nel cuore per sempre. Ma adesso provo soltanto tanta rabbia e un grande dolore per quello che è successo”. Molto scosso anche il parlamentare di Tolfa Alessandro Battilocchio: “Diva era una cara amica, mia personale e della mia famiglia, collega di mia madre e maestra di tante generazioni di tolfetani che la ricorderanno per sempre. Assidua frequentatrice di ogni evento culturale del paese. L’ho incontrata domenica scorsa, col consueto sorriso e la battuta sempre pronta. Aveva ancora tanta voglia di vivere. Una persona che mancherà tantissimo alla comunità di Tolfa che è tutta in lutto per questo episodio assurdo, di gravità assoluta. Ora è il momento di stringerci tutti attorno alla sua cara famiglia, nel ricordo e nella preghiera per una grande donna”.