Il Porto di Civitavecchia entra nella rete core, il coro della soddisfazione: “Grande risultato e traguardo storico”

"E' il risultato delle modifiche apportate al regolamento sulle Ten-T - dichiara la parlamentare del M5stelle Marta Grande -. Il risultato per il quale abbiamo tanto lavorato vedrà la luce, Civitavecchia finalmente avrà il riconoscimento che le spetta"

Civitavecchia entrerà nella rete core. Il porto di Civitavecchia entra a far parte delle reti trans-europee dei trasporti. “E’ il risultato delle modifiche apportate al regolamento sulle Ten-T – dichiara la parlamentare del M5stelle Marta Grande -. Il risultato per il quale abbiamo tanto lavorato vedrà la luce, Civitavecchia finalmente avrà il riconoscimento che le spetta. Un ringraziamento speciale va al comitato Civitavecchia-CORE per essere stati presenti e sul pezzo con la giusta lungimiranza”. “L’annuncio appena dato dalla Commissaria UE, Alina Valean, presentando le modifiche al regolamento sulle Ten-T. Tantissime opportunità in arrivo, se saremo all’altezza della sfida. Vince il territorio, che si è mosso compatto. Bellissima pagina”, lo dichiara il deputato Alessandro Battilocchio. “Sono felicissimo di poter salutare l’ingresso del porto di Civitavecchia nella rete Core europea Ten-T. Questa è una vittoria di tutto il territorio, che ha saputo fare rete e combattere per ottenere un riconoscimento che gli restituisce centralità a livello euro mediterraneo. Un ringraziamento al presidente Pino Musolino il cui caparbio impegno è stato premiato. Ora dovremo continuare per far sì che a tale riconoscimento seguano veloci e adeguati interventi infrastrutturali, per recuperare tutto il terreno perso finora”. Così il Sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco. “Apprendiamo con grande soddisfazione la notizia che il porto di Civitavecchia è stato inserito nella rete europea dei porti Core: è questo, infatti, il risultato delle modifiche apportate oggi al regolamento europeo sulle Ten-T. Si tratta di un traguardo storico e di un’enorme opportunità per il futuro del nostro territorio, di tutto il Lazio e del Centro Italia”. Lo dichiara Angelo Camilli, Presidente di Unindustria. “Tale riconoscimento lo eleva a uno degli scali più importanti del continente, mettendolo al pari delle altre infrastrutture marittime di capitali e grandi città europee”. “In qualità di porto Core Civitavecchia ora avrà la possibilità di accedere a ingenti fondi europei, con ricadute positive per l’economia non solo del territorio ma dell’intero Paese. La nostra associazione è stata sempre attiva a tutti i livelli per conseguire questo importantissimo risultato e da sempre consideriamo lo Blue Economy uno dei driver principali di sviluppo della nostra regione. Il porto di Civitavecchia, già protagonista assoluto nello scenario italiano nel settore crocieristico e con un consistente aumento delle navi in sosta e del traffico merci, diventerà ancor di più un punto di riferimento internazionale e farà da traino per lo sviluppo economico e infrastrutturale del territorio e non solo. Un ringraziamento per il grande lavoro svolto va alla Regione Lazio e a Pino Musolino, Presidente Autorità Portuale di Civitavecchia, che hanno lavorato attivamente per raggiungere questo storico obiettivo”. “Accogliamo con viva soddisfazione la proposta di inserimento di Civitavecchia nella rete Core europea. Grazie a questo importantissimo risultato si apriranno notevoli opportunità per il porto e per tutto il territorio, grazie alla possibilità di accedere ad una notevole mole di finanziamenti europei finora preclusi. La partita per l’inserimento di Civitavecchia era uno degli obiettivi del Presidente Musolino sin dall’inizio del suo mandato e gli va dato di aver saputo portare a casa il risultato brillantemente. Il paziente lavoro dello staff dell’Autorità Portuale, avviato già dal Presidente Monti nel 2013, ha finalmente pagato. Da domani inizia finalmente una nuova era per il porto di Civitavecchia”. Coordinatore Lega Civitavecchia. “L’ingresso del Porto di Civitavecchia nella rete Core europea rappresenta un grandissima notizia per tutto il territorio ma non solo”. Lo scrivono in un comunicato Bruno Astorre, senatore e Segretario Regionale e Rocco Lamparelli, Responsabile mobilità Pd Lazio. “Siamo stati tra i primi a sostenere che Civitavecchia avesse tutte le potenzialità per entrare nella rete Core. Abbiamo lavorato molto, come Pd Lazio, per arrivare a questo risultato, stando al fianco del porto e facendoci portavoce di questa richiesta con il governo. L’impegno di questi mesi, oggi, vede i suoi frutti. Grazie al Ministro Giovannini per questo risultato. Ora si aprono nuove opportunità per portare sviluppo e occupazione su tutto il territorio” concludono. “Apprendiamo con grande soddisfazione che l’impegno profuso dal Partito Democratico ha prodotto un risultato di enorme rilievo per il nostro Porto e il territorio. L’ingresso del nostro scalo marittimo nella rete europea dei porti Core cambia lo scenario e ci consente di conquistare una posizione di rilievo. Non si tratta di una mera collocazione di prestigio ma di un concreto riconoscimento del ruolo che il nostro porto assume. Ciò consentirà di accedere a risorse economiche europee, che potranno essere investite per migliorare e potenziare le capacità attrattive e di ospitalità per nuovi traffici. L’inserimento nella rete favorirà indiscutibilmente anche il procedere più rapido della definizione delle infrastrutture anche viarie di servizio e sostegno alle attività portuali. Per concludere si apre una fase che potrà aiutare il concreto sviluppo della nostra area territoriale. Il Partito Democratico continuerà la sua battaglia, attraverso le proprie rappresentanze politiche ed istituzionali affinché vada avanti un processo di riqualificazione e sviluppo che dia risposte significative ad un territorio che soffre alti tassi di disoccupazione”. Il Segretario del PD e il Gruppo Consiliare del PD di Civitavecchia. “Saluto con grande soddisfazione l’inserimento di Civitavecchia nella rete Core dei porti. L’ingresso nelle reti trans-europee dei trasporti è un traguardo importantissimo, capace di generare un balzo in avanti del porto: si può finalmente lavorare ad un rafforzamento commerciale dello scalo. Quella dell’inserimento nella rete Core era una decisione attesa da tanti e per la quale mi sento di ringraziare il presidente dell’Autorità portuale per il lavoro svolto, il Governo che si è adoperato al massimo e tutte le forze politiche che, in più sedi istituzionali, hanno dato prova di grande maturità e unità, promuovendo uno sforzo comune per il raggiungimento di questo obiettivo”. Lo dichiara, in una nota, la presidente della commissione Attività produttive e Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva).