Il fascino del Bel Paese è più forte del covid, prime prenotazioni da America e Australia

Nonostante la pressione del virus arrivano le prime prenotazioni di crocieristi che puntano a sbarcare a Civitavecchia per godersi una bella vacanza a Roma e non solo

221

La tenaglia del coronavirus non molla l’Italia. La pandemia vive la seconda ondata e chissà se non ce ne sarà una terza ad anno nuovo. Nonostante la pressione del virus però arrivano le prime prenotazioni di crocieristi che puntano a sbarcare a Civitavecchia per godersi una bella vacanza a Roma e non solo. La conferma arriva da alcune agenzie di viaggio locali che spiegano come c’è già chi scommette su una ripresa e sulla bellezza del nostro Paese. “Ci sono arrivate delle prenotazioni in «in coming», soprattutto da America e Australia per il 2021 – racconta Patrizio La Rosa, responsabile dell’agenzia Visa Vacanze – questo significa che il richiamo del nostro Paese è sempre molto forte. C’è una grande voglia di andare in vacanza, nonostante i timori che tutti conosciamo sul rischio del contagio”. Per Barbara Carabetti, direttore della Dock&Discover, “La ripresa ci sarà, ma molto dipenderà dal vaccino e da quello che succederà nei prossimi mesi. Credo che si tornerà al normale flusso crocieristico soltanto a partire dal 2022”.