Guida ubriaco, tampona due auto parcheggiate e nasconde la sua macchina, denunciato

Un diciannovenne di Ladispoli in "trasferta" a Civitavecchia è stato denunciato dai carabinieri e con lui anche un suo amico che lo ha aiutato a nascondere la Walkswagen Polo

Pensa bene di far finta di essere stato vittima del furto della sua auto e la nasconde per non assumersi la responsabilità di un incidente, perché ubriaco alla guida.  Un diciannovenne di Ladispoli in “trasferta” a Civitavecchia è stato denunciato dai carabinieri e con lui anche un suo amico che lo ha aiutato a nascondere la Walkswagen Polo con cui è andato a sbattere contro due macchine parcheggiate su viale della Vittortia.

Il tutto è avvenuta la notte appena trascorsa, intorno alle 2, dopo che il ventunenne si è messo alla guida nonostante fosse visibilmente ubriaco. Ma percorre solo qualche centinaia di metri e poi si scontra cone le due vetture. Dopo pochi minuti arriva sul posto un suo amico civitavecchiese di 26 anni. Questi lo consiglia di dileguarsi e di nascondere la macchina nel suo garage a Campo dell’Oro. E così fanno. Intanto in viale della Vittoria qualcuno ha già chiamato i carabinieri. I militari sentono alcuni testimoni ed una volta venuti a sapere che il giovane si è allontanato con un amico, riescono a risalire all’identità di quest’ultimo e vanno quindi a casa del ventiseienne. Ma non c’è né lui né il ladispolano che ha causato l’incidente. Arrivano però appena qualche minuto dopo, con l’auto del civitavecchiese. Il giovane di Ladispoli dice di non sapere dell’incidente, perché qualcuno gli ha preso la macchina. Ma i carabinieri chiedono loro di aprire il garage e trovano la Polo, con tanto di ammacchi dovuti all’incidente di qualche ora prima. I ragazzi devono così a confessare ed il diciannovenne viene denunciato per guida in stato di ebbrezza, mentre il suo amico per favoreggiamento.