Gruppo consiliare M5Stelle: “In tempi di crisi Tedesco elargisce soldi extra ai propri collaboratori”

"L'11 febbraio con delibera di giunta l'attuale amministrazione ha ben pensato di elargire 5500 euro extra, in aggiunta al suo stipendio, ad un collaboratore del sindaco. Uno schiaffo a tutte quelle categorie per le quali il comune sta facendo ben poco, se non chiacchierare"

“La pandemia mondiale ha messo in ginocchio diverse categorie di lavoratori come commercianti, ristoratori, sportivi, addetti al turismo, artisti, solo per citare alcuni esempi.
Mentre a livello nazionale la discussione è su come calibrare il decreto ristori 5, a livello locale si sviluppa un nuovo particolare tipo di ristori: quello ai collaboratori del sindaco.
Le amministrazioni più efficienti hanno già concluso le prove concorsuali per le assunzioni in pianta stabile nel 2020. A Civitavecchia siamo ancora ai nastri di partenza anzi, si litiga per i nuovi (e ahinoi numerosi) articoli 90 che i partiti si devono spartire. Non solo: l’11 febbraio con delibera di giunta l’attuale amministrazione ha ben pensato di elargire 5500 euro extra, in aggiunta al suo stipendio, ad un collaboratore del sindaco. Uno schiaffo a tutte quelle categorie per le quali il comune sta facendo ben poco, se non chiacchierare. Il Comune provveda ad assumere personale stabile e regolare tramite i concorsi pubblici e lasci perdere la pioggia di art. 90 o di emolumenti extra che in questo periodo storico sono davvero contrari al buon senso”. Lo dichiara il Gruppo consiliare M5Stelle.