Gruppo consiliare M5S: “L’amministrazione Tedesco può leggere giornalmente i dati ambientali andando sul sito dell’Arpa. Non rientrare nel carrozzone del Consorzio”

"Lo stesso Ministero dell'Ambiente ha chiarito, già dieci anni fa, che quel Consorzio non era quello indicato nel decreto VIA del 2003 per l'autorizzazione della centrale a carbone di TVN"

317
L’amministrazione Tedesco prossimamente rientrerà nel carrozzone del Consorzio dell’Osservatorio ambientale. Un’entità tutta “creata” a livello cittadino e comprensoriale già dal 2003, che in realtà non doveva esistere in quei termini e dalla quale come amministrazione M5S siamo giustamente usciti dal 2015. Lo stesso Ministero dell’Ambiente ha chiarito, già dieci anni fa, che quel Consorzio non era quello indicato nel decreto VIA del 2003 per l’autorizzazione della centrale a carbone di TVN e che le attività dell’Osservatorio non possono essere finanziate da ENEL (praticamente il controllato che finanzia il controllore), tanto che nel 2010 la Regione ha istituito correttamente l’Osservatorio Ambientale Regionale tuttora esistente. A seguito della commissione ambiente di oggi cogliamo l’occasione per informare i diversi esponenti di spicco della maggioranza, sindaco compreso, che dicono che da quando non c’è il Consorzio non si sa nulla della qualità dell’aria di Civitavecchia e del comprensorio che al seguente link possono trovare i report giornalieri di Arpa sul nostro territorio:
Sempre per informazione, ma lo faremo in maniera dettagliata quando si farà il consiglio comunale su questo scempio, va chiarito che l’Arpa è un ente pubblico regionale, gestore delle 13 centraline comprensoriali, ed è l’unico soggetto titolato a fornire e validare i dati del nostro comprensorio, la cui aria è monitorata in maniera dettagliata giornalmente”, lo afferma il Gruppo consiliare M5Stelle.