Galizia replica ai 5 stelle: “Sovraintendente è funzionale al rilancio di Traiano e Cittadella”

"Non abbiamo bisogno di lezioni di amministrazione pubblica da chi ha amministrato prima di noi perché è oltremodo indubbio che si farà tutto ciò che è previsto per legge compreso l'avviso a cui tutti potranno partecipare"

235
“Mi dispiace davvero constatare che non si riesca neppure a vedere le cose per quello che sono.” Dura la replica dell’Assessore alla Cultura, Simona Galizia, al gruppo 5stelle cittadino. “Ho incontrato moltissime realtà in questi pochi giorni e già mi sembra di aver capito che la richiesta di tutti è quella di avere una figura civitavecchiese che faccia da supervisore per  le due strutture culturali “teatro Traiano” e “Cittadella della musica”. La delibera per me ha un significato positivo ed insieme al Sindaco l’abbiamo voluta perché dal primo giorno sentiamo l’esigenza di investire sulla Cultura. Non abbiamo bisogno di lezioni di amministrazione pubblica da chi ha amministrato prima di noi perché è oltremodo indubbio che si farà tutto ciò che è previsto per legge compreso l’avviso a cui tutti potranno partecipare. La figura del sovraintendente avrà il compito di assistere l’amministrazione sia per gestire il rapporto con ATCL sia per migliorare l’offerta culturale. Capisco che in politica c’è il gioco delle parti ma non voglio che passi un messaggio sbagliato. La delibera in questione specifica bene perché si ricorrerà ad un sovraintendente, figura  che dovrà anche ricercare fondi sovracomunali proprio per permettere alla cultura di Civitavecchia di avere grandi possibilità. Il nostro obiettivo: un teatro ed una cittadella aperti a tutti e gestiti nel miglior modo possibile possibilmente anche ricercando finanziamento diretto al miglioramento della struttura e al potenziamento dei servizi”, conclude l’Assessore Galizia.