Futuro Csp, il 27 gennaio assemblea dei soci davanti al notaio: “Possibilità di spalmare le perdite in 5 anni”

"Di sicuro nella prossima assemblea si prenderà una decisione importante", afferma l’assessore alle partecipate Daniele Barbieri

237

È stata convocata per il 27 gennaio l’assemblea dei soci della partecipata davanti al notaio. Li si deciderà il futuro dell’azienda. “Di sicuro nella prossima assemblea si prenderà una decisione importante – afferma l’assessore alle partecipate Daniele Barbieri -. Il decreto del Governo, datato 2 gennaio scorso, consente di spalmare le perdine accumulate nel 2020 nei prossimi cinque anni. Quindi con scadenza fissata al 2025. È una possibilità che stiamo valutando attentamente e stiamo cercando di capire se la stessa agevolazione vale anche per l’esercizio 2019. Non ci sarà più ricapitalizzazione da 5 milioni? Vedremo. È l’amministrazione comunale che decide in questo caso”.