Furto, ricettazione e uso fraudolento di carte di credito, denunciato un 20enne civitavecchiese

Il ragazzo utilizzava una carta di credito “Visa Contactless”, intestata ad una Società civitavecchiese

E’ stato individuato e denunciato in stato di libertà un giovane civitavecchiese che dal 26 dicembre utilizzava una carta di credito “Visa Contactless”, intestata ad una Società civitavecchiese. Il titolare della carta, accortosi dei prelievi, quasi tutti di 20/25 euro, somma per la quale non veniva richiesto l’inserimento del PIN, nel tardo pomeriggio del 16 gennaio, si era presentato presso l’Ufficio Denunce del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitavecchia per sporgere denuncia, allegando un dettaglio dei pagamenti effettuati e dei locali nel quale sono stati fatti. Gli investigatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato, hanno contattato subito i titolari dei negozi dove erano state effettuate le transazioni, apprendendo che il 20enne, quasi in tutte le occasioni, si era presentato fingendo un’urgenza economica, non risolvibile con il “contactless” (l’acquisto di un biglietto del treno o la necessità di fare rifornimento al proprio veicolo) e chiedendo dei contanti in cambio di una transazione. L’insolita storia raccontata dal giovane, era rimasta talmente impressa ai negozianti che sono riusciti a fornire agli agenti una sua precisa descrizione fisica. Grazie agli elementi raccolti, i poliziotti sono riusciti in brevissimo tempo ad individuare il ragazzo e a fermarlo prima che riuscisse ad effettuare un’altra “transazione”. Il 20enne dovrà rispondere dei reati di furto, ricettazione e uso fraudolento di carte di credito.