Fissata l’udienza in Cassazione per il caso Vannini

La Corte di Cassazione ha fissato per il 7 febbraio 2020 l'udienza di terzo ed ultimo grado sull'omicidio di Marco Vannini.

La Corte di Cassazione ha fissato per il 7 febbraio 2020 l’udienza di terzo ed ultimo grado sull’omicidio di Marco Vannini. Gli “ermellini” dovranno decidere se accogliere l’istanza presentata dalla Procura presso la Corte d’Appello di Roma, che ha chiesto il riconoscimento dell’omicidio volontario con dolo eventuale per Antonio Ciontoli, chiedendone la condanna a 14 anni, come stabilirono i giudici di primo grado. Chiede anche la stessa pena anche per tutti gli altri componenti della famiglia, la moglie di Ciontoli Maria Pezzilo ed i figli Martina e Federico. Questi ultimi sono stati condannati a tre anni sia in primo grado che in Appello. Al contrario la difesa chiede invece l’assoluzione per la moglie ed i figli di Antonio Ciontoli, oltre che una riduzione di pena dei 5 anni che la Corte d’Appello ha inflitto ad Antonio Ciontoli, condannato ma per omicidio colposo. E’ una sentenza importantissima quella che uscirà dal “palazzaccio” di piazza Cavour a Roma, perché potrebbe mettere definitivamente la parola fine all’aspetto giudiziario di questa vicenda, oppure riaprire completamente tutto il processo.