Eolico off shore, la Threnyan Wind Energy richiede la concessione. Porrello: “Ora burocrazia rapida”

"E' dimostrazione che la nostra idea di un parco eolico off shore trova interesse e riscontro non solo nei vari livelli istituzionali ma anche nel mondo imprenditoriale", afferma il vicepresidente del Consiglio Regionale

“Importanti passi in avanti per l’eolico off shore a Civitavecchia. Mentre altrove sono purtroppo tornati prepotentemente alla ribalta temi ambientali del passato, a Civitavecchia l’idea di polo energetico del futuro su cui abbiamo lavorato sta prendendo sempre più forma. È notizia dei giorni scorsi la richiesta di concessione demaniale marittima per 30 anni della Threnyan Wind Energy, in collaborazione con le realtà più importanti del settore. È l’ulteriore dimostrazione, qualora ce ne fosse bisogno, che la nostra idea di un parco eolico off shore trova interesse e riscontro non solo nei vari livelli istituzionali ma anche nel mondo imprenditoriale. Ora l’auspicio è che la burocrazia sia rigorosa ma rapida ed efficiente, a tutela sia dell’interesse pubblico che del privato che vuole investire in un settore tanto ambizioso quanto cruciale per il nostro futuro, in particolar modo visto l’evolversi del contesto geo politico attuale. Il progetto di Civitavecchia polo energetico del futuro compie ulteriori passi per diventare realtà”. Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.