Energia, Battilocchio: “Ora Civitavecchia sia al centro dell’agenda nazionale”

"Adesso sono necessari interventi strutturali all'insegna dei principi e della cornice propria del processo di transizione ecologica"

“Ho partecipato oggi in Aula all’informativa del Ministro Cingolani che ha tracciato le linee guida dell’azione del suo Ministero per i prossimi mesi. Ieri, con soddisfazione, ho preso atto che Enel ha deciso di non insistere con i progetti di trasformazione a gas della centrale di Civitavecchia.Una buona notizia che ora pero’ accelera la discussione sul futuro dell’intero comprensorio, che per decenni ha dato davvero tanto all’Italia, garantendo la sicurezza energetica del nostro Paese. Adesso sono necessari interventi strutturali all’insegna dei principi e della cornice propria del processo di transizione ecologica. Un piano complessivo con investimenti ingenti, per assicurare il mantenimento dei livelli occupazionali attuali e guardare a nuovi sbocchi. In questo contesto è imprenscindibile attivare una sinergia trasversale territoriale di tutte le forze politiche, un coinvolgimento del Comune di Civitavecchia , delle Amministrazioni locali e delle realtà socio-economiche  per arrivare ad una progettualità condivisa che garantisca sviluppo armonico e sostenibile ad un’area che, lo ribadisco, così tanto ha dato in questi anni.Come parlamentare di maggioranza, continuerò ad insistere per assicurare il massimo impegno per coinvolgere, con atti ed azioni specifiche, i rappresentanti dell’Esecutivo affinchè sia riconosciuta, nell’ambito di ogni programmazione e nella ripartizione delle conseguenti risorse, la centralità strategica del territorio di Civitavecchia. Chiederò conto al Governo di questo impegno e degli steps che vorrà impostare nel percorso di transizione ecologica e promuoverò , già dalle prossime settimane, diverse occasioni di incontro e confronto tra Governo e territorio ” ha dichiarato Alessandro Battilocchio, Deputato di Forza Italia, eletto nel collegio di Civitavecchia.