Dopo la piscina di via Maratona, prorogata per 3 anni anche la concessione della palestra di via Borghese

Dopo la Coser, che potrà operare nella piscina di via Maratona per altri tre anni, stesso destino toccherà al pugilato e all'ATI Boxe Massai

L’emergenza d coronavirus spinge il Comune ad aiutare altre associazioni sportive che gestiscono impianti. Dopo la Coser, che potrà operare nella piscina di via Maratona per altri tre anni, stesso destino toccherà al pugilato e all’ATI Boxe Massai che ha richiesto di allungare la concessione, scaduta il 27 gennaio scorso, da spingere quindi fino al 2024. Non solo, il Pincio prevede “l’abbattimento dei canoni locativi in ragione di mesi 5 ad anno solare pari al 50% del canone dovuto, ricomprendendo anche l’ anno 2020, salva la prova di un diverso ammontare a cura della parte interessata. Si intende che l’abbattimento del canone, nella misura prevista dalla legge, sarà riferito agli anni solari nei quali si verificherà l’emergenza”, si legge nella delibera.