Denunciata in stato di libertà la ragazza che ha violato la quarantena per un aperitivo

Il problema è che ora, così come nel caso del pub da cui si è registrato il cluster, si teme un altro focolaio. Bene che vada in molti dovranno starsene a casa per almeno 10 giorni, in attesa di scongiurare nuove positività. Prima infatti era stata anche a pranzo in zona Pirgo

Continua a far discutere, e non potrebbe essere altrimenti, l’episodio di ieri pomeriggio in centro. Protagonista una ragazza di 29 anni di Civitavecchia che ha violato la quarantena, da positiva, per andare a prendere un aperitivo in zona Ghetto, insieme a degli amici, i quali erano all’oscuro della positività della giovane. “I Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Porto hanno denunciato in stato di libertà ai sensi dell’art. 2 D.L. 33/2020 una 29enne del luogo. La stessa è stata individuata fuori dalla sua abitazione nonostante sottoposta alla quarantena per riscontrata positività al Covid-19”. Questa la nota dei Carabinieri diramata oggi. Il problema è che ora, così come nel caso del pub da cui si è registrato il cluster, si teme un altro focolaio. Bene che vada in molti dovranno starsene a casa per almeno 10 giorni, in attesa di scongiurare nuove positività. Prima infatti era stata anche a pranzo in zona Pirgo.