Delusione Di Maio, il Ministro “buca” l’appuntamento con Civitavecchia

Il ministro manca l'appuntamento come un anno fa per la campagna locale. Tutti a bocca asciutta sulla riconversione a gas

1250

Lo aspettavano in un centinaio in piazza al Ghetto, a Civitavecchia. Ma il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, uno dei leader del Movimento 5 stelle, non è riuscito a passare all’appuntamento per il sostegno alla campagna referendaria a favore del Sì al taglio dei parlamentari. Presente la parlamentare Marta Grande, il consigliere regionale Devid Porrello e i rappresentanti locali. “È stato trattenuto alla Farnesina”, hanno spiegato gli organizzatori. Ma l’ufficialità della “buca” è arrivata solo verso le 19. Così il Ministro è intervenuto in audio, ribadendo le ragioni del Sì, promettendo di riparare e venire dopo il voto. Di Maio aveva mancato anche un altro appuntamento, un anno fa per sostenere Daniela Lucernoni come candidata sindaco. E non ha potuto rispondere alle domande sulla riconversione a gas, anche se nell’intervento ha aperto genericamente all’idrogeno, su “suggerimento” dell’ex sindaco Antonio Cozzolino. Da questo punto di vista lo aspettavano, invano, anche alcuni manifestanti.