Da oggi il Lazio torna giallo. Ecco le nuove disposizioni da seguire

Tutto quello che c'è da sapere su ristorazione, scuola, spostamenti e spettacoli

Il Lazio da oggi rientra in zona gialla, un alleggerimento delle restrizioni anti-covid che determinerà una parziale riapertura delle attività economiche e la possibilità di tornare a spostarsi fra comuni.

Ristorazione. Per le attività di ristorazione graduale riapertura con servizio ai tavoli. Sarà possibile il consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, anche a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti, nonché dei protocolli. Si potrà stare soltanto seduti al tavolo, massimo quattro persone, a meno che non si tratti di conviventi. La distanza è fissata a un metro. Dal primo giugno i ristoranti potranno restare aperti anche al chiuso dalle 5 alle 18. Per le imprese senza posti all’esterno, soprattutto bar, si impone il divieto di consumo all’interno dei locali, nemmeno in piedi al banco, fino a giugno. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Spettacoli. Ripartono gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale cinematografiche e in altri locali o spazi anche all’aperto ma esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.

Spostamenti. Tra le regioni in zona gialla gli spostamenti sono liberi. Cambiano le regole per le visite private fino al 15 giugno nelle regioni gialle. Potranno raggiungere un’altra abitazione privata quattro persone, che potranno portare con sé figli minori, di età anche superiore ai 14 anni.

Scuola. In zona gialla si torna in presenza dal 70% al 100%. Per quanto riguarda l’università, da oggi al 31 luglio nelle zone gialle le attività si svolgono prioritariamente in presenza.