Csp verso la ricapitalizzazione, la Banca del Fucino finanzia la partecipata

E il terzo membro del Cda? Ci sarà ancora da aspettare dopo la chiusura del bando che ha certificato la candidatura di una decina di profili. Nei prossimi giorni il sindaco Tedesco inizierà i colloqui

Ieri l’assemblea dei soci davanti al notaio ha determinato un rinvio al 15 febbraio, serve la perizia sugli immobili del Comune da conferire a Civitavecchia Servizi Pubblici. Al di là del tecnicismo che costringerà il Pincio a fare questo ulteriore passaggio, la riunione secondo l’assessore alle partecipate Daniele Barbieri è andata bene. “Si procede rispetto al lavoro che stiamo mettendo in campo per la salvezza dell’azienda. Ora pensiamo alla ricapitalizzazione, poi andremo avanti nel nostro percorso di riorganizzazione dell’azienda”, ha detto. Si procede verso la ricapitalizzazione, da capire di quale portata. Fra le novità di giornata quella legata alla disponibilità di un istituto di credito per il finanziamento di 2 milioni di euro. Si tratta della Banca del Fucino. E il terzo membro del Cda? Ci sarà ancora da aspettare dopo la chiusura del bando che ha certificato la candidatura di una decina di profili. Nei prossimi giorni il sindaco Tedesco inizierà i colloqui, solo successivamente annuncerà l’ultimo amministratore da affiancare ad Antonio Carbone e Valentina Sanfelice di Bagnoli.