Corsa alle regionali: Guzzone “sfida” D’Antò e il Pd, Attig non si candida

Il dirigente scolastico ha annunciato la sua candidatura alle regionali, in forza al nuovo soggetto politico "Polo progressista sinistra ecologista"

Ieri in aula Cutuli il dirigente scolastico dell’Itis Marconi Nicola Guzzone ha annunciato la sua candidatura alle regionali, in forza al nuovo soggetto politico “Polo progressista sinistra ecologista”. Insieme a lui l’ex segretario del Pd Stefano Giannini e l’esponente di sinistra Ismaele De Crescenzo. La lista sostiene la candidatura a presidente della Regione di Donatella Bianchi, del Movimento 5 stelle. La stessa coalizione che vede impegnato, a livello locale, un altro candidato, il pentastellato Enzo D’Antò. “Sono qui come terminale offensivo di un gruppo che lavora molto bene – ha spiegato Guzzone – mi metto in gioco con la stessa passione e lo stesso entusiasmo che riverso nel mio lavoro”. “È sconcertante che non ci sia un candidato espresso da quell’area – dichiara De Crescenzo -. Nicola Guzzone è il profilo giusto per portare avanti i temi per noi fondamentali”. “La nostra candidatura va a coprire una voragine lasciata dai partiti tradizionali. Servono dei rappresentanti del territorio”, ha detto Giannini.

Fabiana Attig

Intanto Fabiana Attig fa un passo indietro. “Non farò parte della lista a sostegno del candidato governatore del Lazio, Francesco Rocca. Spero di assistere a una campagna elettorale incentrata sui contenuti e sulle proposte per il nostro territorio, cui finora, purtroppo, sono state anteposte le logiche di partito. Il mio impegno verso la mia città prosegue senza interruzioni e assicuro il massimo sostegno ai candidati che personalmente riterrò all’altezza di questa grande sfida. In bocca al lupo a tutti e soprattutto al candidato Francesco Rocca”.