Coronavirus, tamponi a tappeto e senza uscire dall’auto al Porto di Civitavecchia

La Asl Roma4 intanto costituisce una commissione d'inchiesta per capire le dinamiche e le ragioni che hanno causato i cluster al reparto di Medicina dell'Ospedale San Paolo e alla Rsa Madonna del Rosario di Civitavecchia

2042
Presso la Asl Roma 4 da qualche giorno sono operative tre postazioni fisse per sottoporre a tampone i cittadini selezionati dal Dipartimento di Prevenzione. Le postazioni attualmente si trovano al porto di Civitavecchia, presso l’ospedale di Bracciano ed il poliambulatorio di Capena, dove è stata possibile l’effettuazione di circa  circa 200 tamponi con grande risparmio di tempo e risorse. Questa soluzione innovativa consente ai pazienti di recarsi dal proprio domicilio, muniti di apposita autorizzazione, presso uno dei centri, dove senza scendere dalla macchina, vengono sottoposti a tampone orofaringeo da parte del personale sanitario. Visto il successo, entro questa settimana verrà aperta una nuova postazione anche presso il poliambulatorio di Ladispoli, dove si è in attesa di una tenda dall’ARES 118. Per i pazienti sintomatici e/o impossibilitati a raggiungere le postazioni, prosegue il servizio di tamponi presso la propria abitazione. “Si raccomandano i cittadini di seguire le regole che sono state dettate per contenere il contagio da Covid 19. Restate a casa e mantenete sempre la distanza di sicurezza quando uscite per questioni di prima necessità”, fa sapere la Asl Roma4 che intanto costituisce una commissione d’inchiesta per capire le dinamiche e le ragioni che hanno causato i cluster al reparto di Medicina dell’Ospedale San Paolo e alla Rsa Madonna del Rosario di Civitavecchia.