Coronavirus, controlli nelle festività: 46 sanzioni. La quarantena non ferma i pusher

A finire nella rete dei controlli anche un giovane spacciatore civitavecchiese denunciato in Stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti

In occasione delle festività pasquali, da sabato 11 a tutta la giornata di pasquetta, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Civitavecchia, hanno intensificato i controlli effettuando specifici servizi, disposti con ordinanza del Questore di Roma, Carmine Esposito, mirati al rispetto delle direttive emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, per fronteggiare la diffusione del virus Covid-19. I servizi sono stati estesi a tutto il litorale, e sono stati intensificati i controlli sulle maggiori arterie stradali di accesso alle zone di villeggiatura anche con l’impiego di unità operative del I Reparto Mobile di Roma. Nell’ambito dei servizi sono state identificate 785 ed elevate 46 sanzioni amministrative. Tra le sanzioni anche quella ad una donna, fermata, nel comune di Ladispoli, alla guida del suo veicolo, risultato privo di copertura assicurativa e non sottoposto a revisione. La donna è stata anche sanzionata per le violazioni al Codice della Strada ed il veicolo su cui viaggiava sottoposto a sequestro amministrativo. A finire nella rete dei controlli anche un giovane pusher civitavecchiese denunciato in Stato di libertà per spaccio di sostanze stupefacenti. Il 28enne, con precedenti di Polizia inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, è stato fermato attorno alle 23,30 di sabato mentre transitava a piedi in via Terme di Traiano e trovato in possesso di circa 500 grammi di marijuana e quasi 3 di cocaina.