Corano imbrattato di fronte alla sala della preghiera dei musulmani

Sul caso stanno indagando i carabinieri

Una copia del Corano, con pubblicazione italiana, è stato imbrattato da escrementi e fatto trovare di fronte al portone d’ingresso della sala di preghiera dei musulmani in via Granari. L’episodio è accaduto l’altro ieri, quandol’Imam della struttura islamica è andato per aprire ed ha trovato l’amara sorpresa. Sul caso stanno indagando i carabinieri, dopo che lo stesso Imam si è recato alla caserma di via Sangallo per denunciare l’accaduto. I militari dell’Arma hanno già sentito l’Imam, chiedendogli se avesse avuto problemi con qualcuno negli ultimi tempi. Gli inquirenti starebbero anche acquisendo delle imagini di telecamere di videosorveglianza che sono piazzate in quella zona centralissima della città. Resta anche da capire se si sia trattato di un gesto ”goliardico” o di vera e propria intolleranza nei confronti di chi pratica l’islamismo.