Proseguono senza sosta i controlli dei Carabinieri della Stazione Aeroporti di Roma presso lo scalo aeroportuale “Leonardo Da Vinci”. Le verifiche si sono concentrate presso le uscite dei Terminal e all’interno dello scalo, presso le attività commerciali. I Carabinieri hanno denunciato 11 persone per tentato furto e una per violazione al D.A.C.UR., e sanzionato 8 autisti – sette conducenti NCC e un tassista – sorpresi a procacciare clienti in aree non consentite.

Nello specifico, i Carabinieri della Stazione Aeroporto di Fiumicino, in distinte attività, hanno denunciato 11 persone, tra cittadini italiani e stranieri, che hanno tentato di superare le casse dei duty free situati all’interno dello scalo aeroportuale, senza pagare, mentre erano in attesa dei rispettivi voli. I viaggiatori sono stati notati dal personale addetto alla vigilanza che ha subito allertato i Carabinieri, che hanno recuperato tutta la refurtiva, prodotti di cosmesi, profumi e tabacchi per un valore di circa 4.500 euro. Per tutti è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per il reato di tentato furto.

Nell’ambito delle verifiche mirate a contrastare l’esercizio abusivo dell’attività di trasporto pubblico non di linea, i Carabinieri hanno denunciato un uomo che, nonostante già gravato da divieto di accesso alle aree urbane per 8 mesi, sostava senza giustificato motivo in aerostazione, e hanno sanzionato 7 conducenti NCC e un tassista sorpresi mentre procacciavano illecitamente clienti tra i passeggeri in transito all’uscita del Terminal 1, quindi al di fuori degli stalli, senza averne titolo. Elevate sanzioni per un importo totale di circa 16.500 euro. Da ulteriori verifiche, 4 tra gli autisti sanzionati sono risultati anche sprovvisti della documentazione attestante la richiesta della prestazione professionale, per questo motivo è stato notificato a tutti e quattro l’ordine di allontanamento per 48 ore e un’ulteriore multa di 100 euro ognuno.