Controlli anti-covid, chiuso bar in centro. Sanzionati i ragazzi in assembramento

I poliziotti hanno pizzicato un locale che operava oltre le 18

Nel pomeriggio di venerdì gli agenti di Commissariato di Civitavecchia, sono intervenuti presso un chiosco bar nel centro cittadino dove venivano somministrate bevande e alimenti in violazione delle norme anti assembramento. I poliziotti, giunti sul posto oltre le ore 18, orario consentito dal DPCM sul contenimento del contagio da Covid-19, hanno trovato numerosi giovani intenti a consumare sia ai tavoli che in piedi, nel locale e nel dehors, senza alcun rispetto delle norme sul distanziamento. Il titolare del locale è stato sanzionato per 800 euro di multa e la chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni. Mentre i 15 avventori sono stati tutti sanzionati per il mancato rispetto del distanziamento.

Altre verifiche e denunce. I controlli sono proseguiti anche nelle giornate di sabato e domenica, con l’entrata in vigore del nuovo DPCM. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di viale della Vittoria, diretto da Paolo Guiso durante i servizi, che hanno visto impegnate numerose pattuglie anche della Sezione Operativa della Questura di Roma, hanno identificato oltre 100 persone e controllati 28 esercizi commerciali. Al termine della attività due persone sono denunciate all’Autorità Giudiziaria per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e altre due sono state sanzionate per il mancato rispetto della normativa anti Covid. Sequestrati 2,43 gr. di cocaina  e 24,7 gr di hashish.