Consiglio comunale, oggi in video conferenza bilancio e primo passo per l’uscita dall’Area Metropolitana

Nuovo seduta dell'assise, ancora una volta in video conferenza

Nuovo appuntamento con il consiglio comunale, ancora in video conferenza. Fra le mozioni all’ordine del giorno c’è quella presentata dal presidente del consiglio comunale Emanuela Mari, prima firmataria, dal capogruppo di Forza Italia Massimo Boschini, dal consigliere comunale berlusconiano Matteo Iacomelli e da due ex forzisti, il leghista Pasquale Marino e il fresco meloniano Giancarlo Frascarelli. “Costituzione Grande Civitavecchia, la nascita della provincia dell’Etruria o più semplicemente provincia di Civitavecchia”. Un primo passo verso l’uscita dall’ex Provincia e la virata decisa verso Viterbo. Un protocollo d’intesa che verrà proposto alle realtà del comprensorio, Santa Marinella, Cerveteri, Ladispoli, Tarquinia, Montalto di Castro e, appunto, Viterbo. “Si potrebbe pensare di portare avanti lo sportello unico per le imprese, gli uffici unici per gli acquisti, le gare d’appalto e per l’avvocatura”, si legge nel testo. “Dal punto di vista delle caratteristiche, come città siamo più vicini alla Tuscia che a Roma. Stare dentro la Città Metropolitana ci ha portato solo svantaggi. Anche la precedente giunta Cozzolino aveva avviato l’iter, stoppato poi dalla Regione”, dichiara il presidente del consiglio comunale Emanuela Mari. Potrebbe andare in discussione anche la mozione presentata dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle avente come oggetto il “Ricorso al TAR contro la Delibera della Regione Lazio del 2 luglio scorso Università Agraria di Civitavecchia”. Focus sull’esecutività della ricognizione catastale condotta dal perito demaniale Giuseppe Monaci. Nell’allegato C invece tre proposte, la prima legata alla modifica dell’assetto della composizione delle commissioni consiliari permanenti, le altre due relative a debiti fuori bilancio.