Consiglio comunale, centrodestra-M5stelle: la strana alleanza su Fiumaretta

L’assessore al bilancio Emanuela Di Paolo ha spiegato l’importanza del piano di valorizzazione immobiliare e confermato la proroga data agli investitori. Opposizione contraria, tranne il Movimento 5 stelle, che quel progetto l'aveva ideato e portato avanti nella sua gestione

435

No definitivo allo skate park al Saraudi, si convinto al Progetto di Fiumaretta. Il consiglio comunale di ieri, ancora in video conferenza, ha emesso almeno un paio di “sentenze”. La prima, dopo significativa polemica fra maggioranza e Movimento 5 stelle, sul parco di Campo dell’Oro, definitivamente cassato come progetto. Quello nato e ideato dalla precedente amministrazione pentastellata. “Rinunciare ad un fondo da tre milioni di euro, messi disposizione da Enel attraverso le opere di compensazione ambientale è da folli – ha attaccato il capogruppo pentastellato Daniela Lucernoni – ora si rischia di rimanere all’asciutto perché la centrale di TVN fra poco verrà dismessa”. “A dire la verità il contributo si è ridimensionato, e di molto (si parla di 1,7 milioni di euro, ndc) e comunque questa amministrazione ha idee diverse per la riqualificazione di quell’area. Il parco si farà ma senza la pista da skate”, ha replicato la delegata ai rapporti con il colosso energetico Barbara La Rosa. Strana alleanza invece sulla proposta relativa al progetto del Welcome centre a Fiumaretta, che prevede la realizzazione di un centro commerciale, un info point e un nuovo parcheggio per ncc e taxi. L’assessore al bilancio Emanuela Di Paolo ha spiegato l’importanza del piano di valorizzazione immobiliare, recentemente ritoccato, e confermato la proroga data agli investitori. Opposizione contraria, tranne il Movimento 5 stelle, che quel progetto l’aveva ideato e portato avanti nella sua gestione.