Confcommercio Civitavecchia: “No ad ulteriori medie e grandi superfici commerciali”

"Gli indirizzi di sviluppo urbanistico e commerciale che l'Amministrazione comunale sembra intenzionata a perseguire in zona “Campo dell’Oro”, "fronte Ospedale" e "fronte Porto Turistico" sono rischiosissimi"

“Da un’attenta analisi dell’andamento degli indici di consumo cittadini, soprattutto in una fase delicata come quella che stiamo vivendo, è evidente che la realizzazioni di
ulteriori medie e grandi superfici commerciali avrebbero come unico risultato quello di impoverire la già fragile solidità del tessuto impenditoriale locale. Confcommercio Civitavecchia è favorevole a investimenti che possano produrre valore e ricchezza per la città e il territorio. Ma gli indirizzi di sviluppo urbanistico e commerciale che l’Amministrazione comunale sembra intenzionata a perseguire in zona “Campo dell’Oro”, “fronte Ospedale” e “fronte Porto Turistico” sono rischiosissimi e andrebbero a minacciare anche la tenuta delle attività al dettaglio già pesantemente indebolite dal prolungato periodo di lockdown. E su questo abbiamo espresso tutte le nostre riserve al precedente e all’attuale Assessore all’Urbanistica. Piuttosto, gli sforzi maggiori oggi dovrebbero essere rivolti a riportare in città gli equipaggi delle navi da crociera ferme in rada, condividendo strategie comuni con l’Autorità portuale, e formule aggregate che incentivino ad acquistare e alimentare i consumi con commercianti e artigiani. Per poi, essere preparati quando riprenderanno gli scali dei turisti che non si recano a Roma. La città non ha bisogno di altro cemento, ma di servizi di accoglienza pubblici e privati migliori, sia per i residenti che per i turisti. Vogliamo, quindi, ringraziare il Sindaco Ernesto Tedesco per la condivisione di questa linea e per l’impegno che ha garantito nel prestare particolare attenzione alle procedure amministrative in atto”. Lo dichiara in una nota Confcommercio Civitavecchia.