“Concorsone” ad Allumiere, oggi nuova audizione della Commissione Trasparenza in Regione

Intanto ieri si è svolto un consiglio comunale ad Allumiere. L'ipotesi dell'annullamento in autotutela sembra affievolirsi di giorno in giorno mentre resta viva quella della "sanatoria"

Si terrà questa mattina una nuova audizione della Commissione Trasparenza della Regione Lazio sul concorsone di Allumiere. Fra i convocati spicca il nome di Andrea Mori, presidente della commissione d’esame, ma fra gli auditi ci saranno anche il segretario generale del Consiglio regionale del Lazio, Cinzia Felci, e il dirigente dell’Area “Organizzazione, Programmazione e Sviluppo delle Risorse Umane”, Fabio Pazone. Un appuntamento importante per la commissione presieduta dalla presidente Chiara Colosimo, pronta a fare le somme con le sottrazioni e a trasmettere la relazione al consiglio regionale e poi alla Procura. Intanto ieri si è svolto un consiglio comunale ad Allumiere, fra gli ordini del giorno la discussione sul parere pro-veritate dell’avvocato Stefano Trippanera, che conferma i gravi vizi sulle procedure e suggerisce l’annullamento in autotutela. L’opposizione, presente in aula con i consiglieri Simone Ceccarelli, Alessio Sgriscia e Roberto Taranta, ha nuovamente chiesto le dimissioni del sindaco Antonio Pasquini e incalzato la maggioranza sul concorso. L’ipotesi dell’annullamento in autotutela sembra affievolirsi di giorno in giorno mentre resta viva quella della “sanatoria”, ovvero “salvare” i candidati che hanno vinto effettivamente il concorso (vale a dire quelli che hanno totalizzato un punteggio sufficiente alla prova pre-selettiva, come da indicazione del bando di gara). Il tutto in attesa della chiusura delle indagini delle Procura di Civitavecchia e di Roma.