Concorso Asl Roma4, si bissa la Commissione Trasparenza in Regione. Colosimo: “Si percepisce un vero e proprio sistema”

Al centro dell'attenzione il concorso promosso dalla Asl Roma4 per 22 posti di profili amministrativi categoria C, da inserire nell'azienda sanitaria locale e nella Roma 5

“Una nuova “concorsopoli” in arrivo? Vedremo, ma intanto si percepisce l’esistenza di un vero e proprio sistema, visto anche quello che è successo ad Allumiere”, lo dichiara la presidente della commissione trasparenza della Regione Lazio Chiara Colosimo. Al centro dell’attenzione il concorso promosso dalla Asl Roma4 per 22 posti di profili amministrativi categoria C, da inserire nell’azienda sanitaria locale e nella Roma 5. Qualche settimana fa è arrivata la sentenza del Tar del Lazio che da ragione ai ricorrenti, 27 candidati ammessi alla prova orale. Ora la Asl Roma 4 deve decidere se dare seguito alla sentenza calendarizzando gli orali oppure appellarsi al Consiglio di Stato. Ma intanto il dibattito politico si accende. Anche in questa graduatoria infatti ci sarebbero nomi di candidati vicini alla politica o alle istituzioni. “Qualche settimana fa ho ricevuto una lettera anonima con la graduatoria dei risultati dello scritto e della pratica e i nomi degli ammessi, con accanto il collegamento di turno – spiega il consigliere regionale di Fratelli d’Italia -. Ma convocheremo la Commissione non per questo motivo, ma perché il 3 novembre scorso ho ricevuto specifica richiesta da parte del Segretario territoriale della FIALS ASL Roma 5 Laura Mosticchio, per la convocazione urgente della direttrice della Asl Roma4 Cristina Matranga”.