“Dopo la fallimentare esperienza dell’amministrazione uscente e dopo lunghi anni di immobilismo e occasioni mancate, a Civitavecchia è arrivato il momento di voltare pagina in maniera netta e di affrontare con serietà, competenze e dinamismo le sfide che attendono la nostra città.

Come gruppo Italia Viva, dopo un’attenta e approfondita analisi della situazione e degli scenari in campo, abbiamo deciso di supportare con una nostra lista la candidatura a sindaco del generale Paolo Poletti.

Lo faremo con convinzione, entusiasmo e determinazione, in quanto Paolo Poletti rappresenta secondo noi una grande e seria opportunità per la rinascita e il rilancio della nostra città, da troppo tempo ferma per incapacità amministrative e troppi personalismi.

Per la sua qualificata storia professionale, per le innegabili competenze maturate, per le relazioni istituzionali e imprenditoriali che può vantare, Poletti sarà infatti in grado di dare soluzioni innovative e rapide a sfide come l’ammodernamento infrastrutturale, i servizi per i cittadini, la riqualificazione di diverse aree urbane, la transizione ecologica, lo sviluppo economico, un autentico rilancio turistico ed economico e il superamento del phase out del carbone.

Voltare pagina significa guardare finalmente al futuro, per offrire finalmente opportunità valide e rispondere alle esigenze che da diversi anni attendono le cittadine e i cittadini di Civitavecchia.

Come Italia Viva, insieme alle altre forze liberal-democratiche, siamo impegnati a comporre una lista di candidati seri e competenti e siamo sicuri che con questo spirito saremo in grado di attrarre nei prossimi giorni altri profili di rilievo, per poter affrontare al meglio, insieme al candidato sindaco Paolo Poletti, una campagna elettorale ricca di spunti per far ripartire la nostra Civitavecchia”. Lo dichiara Marietta Tidei di Italia Viva Civitavecchia.

“Il Pd e la sinistra? Noi avevamo proposto Gino Vinaccia, poi lo abbiamo ritirato e pensavamo che anche loro avrebbero ritirato il loro candidato. Così non è stato, ma faccio gli auguri alla loro formazione politica”.