Comune-Porto, con di Majo accordo difficile. Spunta l’idea del “birg cittadino”

"Un ticket che verrebbe venduto all'interno della nave - spiega il consigliere comunale del gruppo misto Daniele Perello - che permetterebbe al turista di usufruire dei mezzi pubblici e di navettamento in giro per la città"

294

Un accordo sottoscritto nel lontano 2014 ma che non ha avuto mai efficacia. La strada per rendere effettiva la convenzione fra Comune e Autorità di Sistema Portuale è sempre in salita. Al Pincio mancano due milioni di euro all’anno, ma Molo Vespucci a bilancio è messo tutto fuorchè bene. E allora spunta un’altra opzione per provare a rimpolpare le casse comunali. Si tratta di un’idea, ancora tutta da verificare ed approfondire con l’ente marittimo e gli armatori. Parliamo del “birg cittadino”: “Un ticket che verrebbe venduto all’interno della nave – spiega il consigliere comunale del gruppo misto Daniele Perello – con un costo che varia dagli 8 ai 10 euro e che permetterebbe al turista di usufruire dei mezzi pubblici e di navettamento in giro per la città. Un biglietto che è già una realtà in porti come Barcellona e Marsiglia, non vedo perchè non possa esserlo in uno scalo importante come quello di Civitavecchia”.