“Chiediamo di restare nello stabile come consentito ad altre associazioni”

Il Codacons in un comunicato dopo l'ordinanza di sgombero a via Giusti: "Il Codacons chiede oggi l’intervento della Asl, affinché adotti tutte le misure utili a garantire la salute degli avvocati dell’associazione e dei consumatori"

Riceviamo e pubblichiamo. Il Ministro dei trasporti e delle infrastrutture, Matteo Salvini, e il suo sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco, sfrattano la sede locale del Codacons di via Giusti, dopo l’ordinanza di sgombero firmata di recente dal Comune. Sono iniziati infatti i lavori di demolizione presso alcune aree dello stabile, nonostante i legali dell’associazione fossero ancora presenti nei locali della sede, con le attività degli operai che hanno generato polveri nell’aria e possibili ripercussioni sul fronte della salute. Per tali motivi il Codacons chiede oggi l’intervento della Asl, affinché adotti tutte le misure utili a garantire la salute degli avvocati dell’associazione e dei consumatori che, nonostante lo sgombero, ancora si recano presso la sede di Civitavecchia di via Giusti, e rivolge un appello al sindaco Tedesco perché consenta all’organizzazione dei cittadini di rimanere nello stabile così come fatto con altre associazioni locali. Ufficio stampa Codacons.