Sagra del carciofo, bar multato per alcol fuori orario e musica troppo alta

Gli agenti hanno controllato un bar-ristorante che, oltre a vendere alcolici e super alcolici ai numerosi giovani ancora presenti nella zona,  emetteva musica ad alto volume

23

Durante i 3 giorni della Sagra del carciofo, gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitavecchia, diretto da Nicola Regna, in collaborazione con il personale della Polizia Locale di Ladispoli, diretta da Sergio Blasi, sono stati impegnati in appositi servizi di controlli amministrativi agli esercizi di somministrazione di cibo e bevande. L’attività è stata rivolta soprattutto a contrastare il rispetto dell’Ordinanza emessa dal Sindaco di Ladispoli sulla vendita, oltre le 23, di bevande alcoliche. Infatti, durante i controlli, subito dopo la mezzanotte, gli agenti hanno controllato un bar-ristorante che, oltre a vendere alcolici e super alcolici ai numerosi giovani ancora presenti nella zona,  emetteva musica ad alto volume. L’esercente è stato multato ed inoltre è stata richiesta l’emissione di un’ordinanza di limitazione sull’orario di apertura del locale. L’attività si è protratta fino a tarda notte al fine di garantire il regolare e tranquillo deflusso dei numerosissimi visitatori della 69^ Sagra del carciofo.