Cerveteri capitale italiana della cultura, Lazzeri: “A Ladispoli pronti ad accogliere questa opportunità”

"Questa - prosegue l'assessore al Commercio, Attività Produttive e Comunicazione del Comune di Ladispoli- è un'occasione ghiotta e Ladispoli è pronta ad accogliere tutti quei potenziali turisti che verrebbero a visitare il capoluogo etrusco e a cui noi potremmo offrire una vasta scelta di strutture ricettive e commerciali"

“Cerveteri capitale italiana della cultura? Magari! Sono convinta che l’eventuale vittoria del comune etrusco potrebbe dare una spinta notevole a tutto il territorio del litorale a nord di Roma”. Lo dichiara in una nota Francesca Lazzeri, assessore al Commercio, Attività Produttive e Comunicazione del Comune di Ladispoli.
“Questa – prosegue Lazzeri – è un’occasione ghiotta e Ladispoli è pronta ad accogliere tutti quei potenziali turisti che verrebbero a visitare il capoluogo etrusco e a cui noi potremmo offrire una vasta scelta di strutture ricettive e commerciali. In periodi pre covid tanti sono stati i turisti in visita a Roma che hanno scelto la nostra città sia per dormire che per fare shopping, visto il collegamento rapido e frequente con la Capitale, ed anche ora, nonostante le restrizioni imposte dal DPCM su orari e modalità di vendita il comparto sta andando più che bene. Questo è certificato dai dati oggettivi che giungono dalle agenzie immobiliari: viale Italia ha la stessa appetibilità commerciale di via Cola di Rienzo a Roma, il che è tutto dire. Se sempre più spesso anche personaggi del mondo dello spettacolo scelgono Ladispoli per la sua ristorazione di qualità, ultimo Renato Zero ospite del Malibù – Equo Risto, locale che ha fatto della pesca sostenibile e del plastic free la sua bandiera, è segno che il settore commercio – attività produttive – enogastronomia è vivo ed attento – conclude l’Assessore – a tutte le esigenze del mercato. Quindi in bocca al lupo Cerveteri!”.