Cda di Csp, il Pd: “Un valzer indegno. Perenne spartizione di poltrone”

"Sarebbe questo il cambiamento dell'era Tedesco?  Se il sindaco stesso ammette di aver fatto una scelta sbagliata, ci auguriamo che per futuro faccia scelte di meritocrazia e non dettate da altri criteri", lo dichiarano in una nota il Pd e il suo gruppo consigliare"

“L’indegno valzer delle poltrone ad opera di questa amministrazione su CSP, rappresenta uno svilente spettacolo sulle spalle di città e lavoratori di cui la maggioranza si dovrebbe vergognare ed a cui dovrebbe, una volta per tutte, porre fine. Perenne spartizione dei cda, Presidenze promesse, assegnate e poi ritirate per logiche di equilibri di potere che cambiano di continuo. Sarebbe questo il cambiamento dell’era Tedesco?  Se il sindaco stesso ammette di aver fatto una scelta sbagliata, ci auguriamo che per futuro faccia scelte di meritocrazia e non dettate da altri criteri”, lo dichiarano in una nota il Pd e il suo gruppo consigliare.