Caos Csp, i sindacati chiedono incontro urgente al Comune

"La commissione paritetica secondo l’accordo di maggio 2017 doveva affiancare la dirigenza societaria nel suo percorso di crescita e sviluppo, ma purtroppo questo non è stato possibile in quanto le altre sigle sindacali CGIL CISL UIL disertavano sistematicamente gli incontri. La nuova amministrazione fissi una riunione urgente della commissione paritetica con tutte le o.s. o chi vuole partecipare e la smetta di seguire la pessima abitudine delle riunioni separate"

100

La crisi in cui versa Csp, e le ultime indicazioni del vice sindaco Massimiliano Grasso, gettano in allarme non solo i lavoratori, ma anche le sigle sindacali, nello specifico Fiadel, Ugl e Usb, le quali si rivolgono direttamente alla nuova Giunta per organizzare una riunione e verificare in concreto la situazione. “Come organizzazioni sindacali F.I.A.D.E.L. U.G.L. E U.S.B. fin dagli albori della nascita della nuova società avevamo richiesto al Sindaco Cozzolino ed al Dott. De Leva di condividere le scelte gestionali attraverso la discussione nella commissione paritetica, nonché sempre in quella sede richiedemmo di conoscere l’importo dei costi di gestione, la consistenza numerica della pianta organica , degli inquadramenti del personale. La commissione paritetica secondo l’accordo di maggio 2017 doveva affiancare la dirigenza societaria nel suo percorso di crescita e sviluppo, ma purtroppo questo non è stato possibile in quanto le altre sigle sindacali CGIL CISL UIL disertavano sistematicamente gli incontri fino a dichiarare unilateralmente chiusa quella fase. Ormai il tempo delle polemiche è finito ed è ora che la nuova amministrazione fissi una riunione urgente della commissione paritetica con tutte le o.s. o chi vuole partecipare e la smetta di seguire la pessima abitudine delle riunioni separate , come quelle degli ultimi giorni , degli incontri carbonari prima che ci vediamo costretti ad applicare tutti i metodi che abbiamo per tutelare i lavoratori di C.s.p.”.