Caos alla Piastra del Pronto Soccorso del San Paolo. L’allarme della FP Cigl: “Situazione critica”

Il sindacato chiederebbe il potenziamento del turno stesso e la verifica delle misure di sicurezza da parte del responsabile aziendale, non escludendo affatto, in caso mancata risposta, azioni di lotta sindacale a tutela dei diritti dei lavoratori

La FP Cigl ha scritto nei giorni scorso al direttore sanitario dell’Ospedale San Paolo Antonio Carbone, al direttore generale della Asl Roma4 Cristina Matranga, al direttore Dapss Carlo Turci e al direttore sanitario Carmela Matera, sulla situazione ritenuta critica alla Piastra del Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo di Civitavecchia. La sigla sindacale riporta le segnalazioni giunte dagli operatori ed evidenzia le iniziative considerate insufficienti legate all’iter diagnostico terapeutico dei pazienti covid, oltre all’insufficienza della presenza di personale in turno. Il sindacato chiederebbe il potenziamento del turno stesso e la verifica delle misure di sicurezza da parte del responsabile aziendale, non escludendo affatto, in caso mancata risposta, azioni di lotta sindacale a tutela dei diritti dei lavoratori.