Calcio, serve un Civitavecchia formato Real

I nerazzurri faranno visita domani, ore 11, alla capolista Monterotondo Scalo. Sempre alle 11 al Bonelli la Corneto Tarquinia riceve il Falaschelavinio

Undicesima di campionato con il Civitavecchia che, a meno di sconvolgimenti dettati dalla Lnd per il forte maltempo che sta imperversando nella nostra regione, farà visita domani mattina, ore 11, al Real Monterotondo Scalo. Match che arriva dopo la sconfitta interna subita ad opera dell’Ererum Monterotondo, e con la beffa degli esiti consequenziali all’espulsione di Funari, costatagli, in sede di giudizio, due giornate lontane dai campi. C’è indubbiamente rammarico per quanto avvenuto domenica sul campo, visto quanto fatto dagli avversari, la personalità mostrata in inferiorità numerica e le occasioni avute nei quindici minuti finali, recupero compreso, forse un pari sarebbe stato il risultato più giusto. Ci si rituffa in campionato davanti alla capolista, ferita anch’essa vista la sconfitta patita domenica scorsa tra le mure amiche ad opera della PMC. Un campionato fino ad ora livellato dalla testa fino alla decima posizione non permette sbavature, ma allo stesso tempo da la possibilità di metabolizzare anche i risultati negativi senza che non ci sia poi un esame di appello. Il risultato alle ore 13 di domenica non sarà senza ritorno, ma sarà significativo per capire di che pasta è fatta la Vecchia.

Sempre domani alle 11 scenderà in campo anche la Corneto Tarquinia. Al Bonelli la squadra del tecnico Bifini riceve il Falaschelavinio alla ricerca di una vittoria che sarebbe fondamentale per ritrovare serenità.