Calcio, prende forma il nuovo Civitavecchia 1920

I dirigenti della formazione civitavecchiese sono al lavoro per definire la rosa in vista della stagione 2019-2020

140

Tra conferme e possibili arrivi il Civitavecchia sta definendo la rosa da consegnare all’allenatore Paolo Caputo in vista del campionato di Eccellenza che prenderà il via l’8 settembre. Il calciomercato inizierà ufficialmente il primo luglio e quindi bisognerà attendere ancora qualche giorno per definire gli arrivi, ma di sicuro l’intenzione della dirigenza del club civitavecchiese è quella di dare al tecnico una rosa già definita per l’inizio del ritiro, fissato per il 29 luglio. Partiamo dai portieri con il classe 2000 Pancotto sicuro di rimanere e Tomarelli invece che con ogni probabilità andrà via. L’intenzione sarebbe di giocare col portiere under e affiancare all’ex Cpc un altro giovane di valore ma potrebbe anche rimanere Nunziata. In difesa i giochi sono praticamente fatti: le conferme di Funari, Gallo, Serpieri unite a quelle dei giovani Fatarella, Feuli ma anche Befani, centrocampista che però può agire anche da terzino, e con il praticamente certo ingaggio di Emiliano Leone rendono il reparto già di ottimo livello. Si cerca l’accordo anche per la permanenza di Gimmelli poi si punterà a uno o due under pronti per dare il cambio ai titolari. Saluta invece Boriello che per motivi di lavoro non potrà continuare a giocare col Civitavecchia. A centrocampo il nome nuovo che si fa è quello di Marco Lo Pinto, già due anni fa vicino all’approdo in nerazzurro. Potrebbe essere lui l’acquisto nel reparto centrale che conterà anche sulle conferme di Bevilacqua e dei giovani Cedeno, Converso e Delogu. Non rimarrà Le Rose che sta per firmare per il Tor Sapienza mentre un tentativo verrà fatto per Chirieletti, elemento che sarebbe importante per la sua esperienza. Da stropicciarsi gli occhi l’attacco devastante che è in procinto di formare il direttore sportivo Sandro Fabietti. Tabarini, Manuel Vittorini e Ruggiero hanno dato la loro disponibilità a rimanere e già così sarebbe un Civitavecchia esaltante ma non è tutto: negli ultimi giorni infatti è cominciata a circolare la voce del possibile ritorno di Matteo Laurato, uno di quelli rimasto tra i preferiti del pubblico civitavecchiese dopo i due anni giocati ad alti livelli al Fattori. Laurato è del Pomezia e fino al 30 giugno darà la priorità alla sua ultima squadra ma può succedere di tutto. Se il buongiorno si vede dal mattino i tifosi possono già cominciare a sognare: non sarà un Civitavecchia che punterà alla salvezza, tutt’altro.