Calcio, Ladispoli fuori dalla Coppa Italia a testa alta

Sconfitta ai rigori contro il Flaminia per i rossoblù. Nei tempi regolamentari era finita 1-1

Un'azione di gioco del match tra Ladispoli e Flaminia

Il Ladispoli cede solo ai rigori contro il Flaminia nella Coppa Italia di serie D. La squadra guidata da Zeoli si ferma ad 1️1 metri dal sogno di poter accedere al turno successivo di Coppa Italia: il rigore sbagliato da Manoni pesa come un macigno in tal senso, ma la squadra tirrenica può comunque ritenersi moderatamente soddisfatta per aver giocato alla pari contro un avversario dai nomi impressionanti e di grande spessore. Gara equilibrata, nella quale spiccano già i primi due interventi prodigiosi e “salva risultato” da parte di Alessio Salvato.

Primo centro ufficiale (della nuova stagione) per Alessio Gallitano, che annulla il precedente vantaggio civitonico realizzato da Morbidelli, nella prima frazione di gioco. Da segnalare, infine, l’esordio in prima squadra (da titolare) di DAguanno (2002), giovane prodotto del vivaio rossoblù.

LADISPOLI 🆚 FLAMINIA 4️-6️ dcr (1️-1️ al 9️0️°)

Ladispoli: A. Salvato, Antonangeli, G. Salvato, D’Aguanno, Gallitano, Giannetti, De Fato, Tollardo (34’st Di Grazia), Fagioli (21’st Mucili), Manoni, Zucchi (1’st Di Mario). A disp: Giordani, Mastrogiovanni, Santoro, Manzari, Galluzzo, Avolio. All. Michele Zeoli

Flaminia: Montesi, Staffa (45’st Buffolino), Carta, Barone, Panini, Massaccesi, Boldrini, Mignone, Nohman, Morbidelli, Guadalupi (27’st Lazzarini). A disp: Sordini, Fapperdue, Ortenzi, Stentella, Polizzi, Ingretolli, Nilo. All. Francesco Punzi

ARBITRO: Giacometti di Gubbio

ASSISTENTI: Tini Brunozzi ed Ottobretti di Foligno

MARCATORI: 20’pt Morbidelli (F); 3’st Gallitano (L)

NOTE: Spettatori 200 circa. Sequenza rigori: Nohman (F) gol; Manoni (L) parato; Morbidelli (F) gol; De Fato (L) gol; Boldrini (F) gol; Di Grazia (L) gol; Barone (F) gol; Giannetti (L) gol; Mignone (F) gol. Ammoniti: Fagioli. Angoli: 2-4. Recupero: 0’pt; 3’st