Calcio, in Eccellenza poche gioie per le squadre locali

L'unico mezzo sorriso arriva dal Città di Cerveteri che pareggia. Sconfitte pesanti per Civitavecchia e Ladispoli

Non è stato un bel fine settimana per le squadre locali impegnate nella decima giornata del campionato di Eccellenza, girone A. L’unico mezzo sorriso arriva dal Galli dove il Città di Cerveteri ha impattato per 1-1 con il Nettuno. Ad aprire le danze è stato Teti dopo 4 minuti a cui ha replicato Sbordone a pochi minuti dalla fine della prima frazione. Punto che però muove poco la classifica per i verdeazzurri che rimangono terzultimi. Peggio è andata a Civitavecchia e Ladispoli. I nerazzurri sono caduti clamorosamente al Tamagnini contro la Boreale per 3-1. Gli ospiti hanno difeso con ordine e segnato in contropiede mentre i civitavecchiesi sono sembrati poco incisivi e determinati. Boreale avanti 2-0 nel primo tempo, nella ripresa a 6 minuti dal termine Manuel Vittorini ha riacceso le speranze dei suoi ma gli ospiti hanno poi segnato su calcio di rigore in pieno recupero. Sconfitta netta anche per il Ladispoli travolto ad Anzio per 4-1. Rossoblù avanti nel primo tempo grazie a Miguel Vittorini e padroni di casa che hanno rimontato già nel primo tempo per chiudere poi la pratica sul finale della seconda frazione. Il Civitavecchia rimane primo a quota 21 mentre il Ladispoli è sempre quintultimo.