Una partita per cuori forti con un finale incredibile. Il Civitavecchia fa l’impresa, doppia, e guadagna l’accesso alla finalissima di Coppa Italia di Eccellenza. Al Tamagnini i nerazzurri hanno battuto per 3-1 la Favl Cimini nel ritorno della semifinale, vendicando l’1-0 subito all’andata. La gara odierna ha visto l’undici di Castagnari costruire tantissime occasioni da gol e di contro i cimini giocare tutti in difesa. A sbloccare la contesa ci ha pensato Cerroni al minuto 15 della ripresa con un bel colpo di testa su cross di Ruggiero. Il Civitavecchia ha creato tante altre chance tutte sprecate fino a 5 dalla fine quando Serpieri, ancora su colpo di testa ma stavolta da calcio d’angolo, ha fatto esplodere il Tamagnini. Le emozioni maggiori si sono però vissute negli ultimi secondi di recupero: al 92esimo la Favl Cimini ha trovato l’insperato 2-1 con un tiro di Maggese deviato da Serpieri. Quando tutto sembrava ormai finito con la qualificazione degli ospiti è però arrivato l’incredibile 3-1 dei nerazzurri grazie a La Rosa che ha girato in rete con un bel tiro al volo un cross dalla sinistra. Esplosione finale dei tifosi nella tribuna del Tamagnini per un’impresa nell’impresa del Civitavecchia che mercoledì prossimo tornerà in campo nella finale che assegnerà l’ambito trofeo. Avversario sarà il Tivoli che ha avuto la meglio sulla Lupa Frascati.

Il tabellino. Civitavecchia Calcio 1920: Scaccia, Funari, Mancini, Proietti, Serpieri Fatarella, La Rosa, Gagliardi, Cerroni, Ruggiero, Pippi (14’st Caforio). All. Castagnari
Polisportiva Favl Cimini: Bertollini, Aglietti (30’st Covarelli), Politanó, Vincenzi (30’st Cruciani), Paletta, Filosa, Maggese, Marinaro, Di Federico (39’st Napoli), Vittorini, Monfreda (15’st Braccio). All. Scorsini
Arbitro: Rodolfo Benestante di Aprilia.
Reti: 64′ Cerroni, 86′ Serpieri, 92′ Maggese, 95′ La Rosa.
Note: ammoniti Cerroni, Monfreda, Fatarella, Pippi. Espulsi in panchina il ds e il tecnico del Civitavecchia D’Aponte e Castagnari.
Spettatori 350 circa.