Esultano Civitavecchia e Fiumicino, piangono Ladispoli e Città di Cerveteri. Questo lo stato d’animo delle squadre locali dopo la fine del turno infrasettimanale del campionato di Eccellenza.

CIVITAVECCHIA-LADISPOLI: Al Tamagnini i nerazzurri battono 1-0 i rossoblù. Primo tempo molto equilibrato e con poche emozioni da una parte e dall’altra. Nella ripresa invece entra meglio in campo l’undici di Caputo che dopo 8 minuti trova il vantaggio sull’asse Bucri-Pastorelli. Il numero 9 sforna un bellissimo assist per il 10 che scavalca il portiere in uscita con un pallonetto di pregevole fattura. E’ il gol decisivo del match, con dedica alla figlia Matilde nata da poco, visto che il Ladispoli crea pochissime occasioni, l’unica nel finale con un tiro dalla distanza dell’ex Tabarini su cui risponde bene l’altro ex Travaglini. Finisce così con il Civitavecchia che esulta con i suoi tifosi per la prima vittoria stagionale e si rilancia in classifica e il Ladispoli che invece incappa nel primo ko di questa nuova Eccellenza e non può più sbagliare se vuole avere chance di riavvicinarsi al primo posto.

CERVETERI: Il Real Monterotondo Scalo travolge i padroni di casa del Città di Cerveteri al Galli e rimane primo e imbattuto. Secondo ko invece per i verdeazzurri che privi di diversi titolari crollano già nel primo tempo quando grazie alla doppietta di Lupi e ai gol di Pascu e Tilli gli ospiti si portano sul 4-0. Nella ripresa al minuto 12 Di Giovanni regala l’unica gioia di giornata al Cerveteri che rimane a quota 6 in classifica. Fa tutto Silvagni sia al primo quando perde palla ingenuamente mettendo Lupi nella comoda posizione di battere Mastropietro che al 15’ quando stacca di testa fuori tempo, consentendo al solitario, dietro di lui, Pascu, di indirizzare in scioltezza a rete il goal che vale il raddoppio eretino. Il tris rossoblu lo firma dopo un triangolo rapido perfetto, ancora Lupi al venticinquesimo poi, sei minuti dopo è Tilli a timbrare il cartellino per il parziale 0-4. Nella ripresa accorcia Di Giovanni dal dischetto: lui stesso si procura il penalty, sempre lui aveva preso un palo in precedenza. L’ex, tra le tante del Montespaccato, è un fuori categoria e al 25’ sigla un goal da capogiro che il signor Tassi annulla inspiegabilmente per un presunto tocco di mano da parte del numero 9 locale. Di Mario entra claudicante e reclama un tiro dal dischetto ma al triplice fischio la vittoria ospite è inappuntabile e, il Città di Cerveteri con 9 reti incassate in 4 gare non può ambire di certo ai sogni di gloria.

FIUMICINO: E prima vittoria stagionale anche per il Fiumicino che lascia quota 0 in classifica. Impegnati sul difficile campo del Pomezia gli aeroportuali hanno vinto 3-1. Un successo che permette quindi al Fiumicino di portarsi a quota 3 e lasciare dietro di sè tre squadre tra cui lo stesso Pomezia.