Calcio, il Civitavecchia fa l’impresa esterna e “vede” la semifinale

Nell'andata dei quarti di finale di Coppa Italia i nerazzurri espugnano in rimonta, per 2-1, il campo del Tivoli

97

Stratosferica Vecchia, in rimonta batte il Tivoli e si aggiudica il match d’andata dei quarti di coppa d’ Eccellenza per 2-1. Il Tivoli va avanti grazie a Tornatore su rigore, poi è monologo neroazzurro che con La Rosa e Cerroni opera il sorpasso. Primo atto, tra quindici giorni ci si gioca la semifinale al Tamagnini.

FORMAZIONI La Vecchia ha nell’undici iniziale il nuovo arrivato La Rosa, il Tivoli risponde con Bellini. Formazione quasi simile a quella di Montespaccato per il Civitavecchia, l’unica variazione, a parte quella del rientrante Nunziata che si colloca tra i pali al posto di Pancotto, è quella del 2002 Gandolfi che prende il posto di Cerroni. Che gara!!! Per il resto al fianco di Serpieri c’è Fatarella vista la squalifica di Leone, con Converso e Funari a lato della linea difensiva. A centrocampo è La Rosa ad affiancare capitan Bevilacqua e lo stesso Gandolfi in cabina di regia, davanti c’è il solito Toscano con Selvaggio e Ruggero subito dietro a innescare il bomber.
GARA Accoglienza splendida da parte del Tivoli Calcio, tra quattro giorni si ricambierà nella stessa maniera al Tamagnini. Bando alle ciance, ci si gioca l’andata dei quarti di coppa all’Olindo Galli. Il primo lampo è neroazzurro, Toscano per Ruggiero che davanti a D’angelo si fa anticipare all’ultimo minuto. Dopo quattro minuti risponde il Tivoli con Mattei, fuori di un metro. È il decimo, gara vivace, la Vecchia manovra cercando di portare Toscano al tiro, mentre il Tivoli verticalizza ma si limita ai tiri dalla distanza. Al diciassettesimo l’episodio che cambia la gara, dal corner Converso tocca la sfera con la mano e Di Giuseppe assegna il rigore. Dal dischetto Tornatore insacca, Nunziata la sfiora solo la sfera. Non cambia il canovaccio della gara, è mola Vedchia a manovrare e al venticinquesimo la costruisce qualcosa di pericoloso, Selvaggio approfitta di un corto rinvio di D’Angelo, arriva fino a due metri dalla porta poi scarica nel mezzo dove non c’è però nessuno pronto per il tiro. La Vecchia domina e al trentacinquesimo riagguanta il pari, batti e ribatti in area con La Rosa che secca D’Angelo. Uno a uno, meritato. Non succede più nulla e si va a riposo sull’uno a uno, stretto ai civitavecchiesi. Tornatore tra le mani di Nunziata dopo due minuti, PIro’ alto dal limite dell’area, altro Tivoli in questo avvio. Ma sarà un fuoco di paglia. Al quattordicesimo manca una spanna a Toscano per deviare la sfera in rete su assist di Funari. Il Tivoli mischia le carte e al ventesimo per poco Panico, il cross era stato di Prandelli, non porta in vantaggio i suoi ma sulla sua strada c’è un super Nunziata. La Vecchia il sorpasso lo opera al ventiseiesimo, Cerroni va in progressione e viene atterrato da D’Angelo, stavolta il rigore è per la Vecchia. Cerroni sul dischetto non sbaglia, due a uno. In pieno recupero PIro’ in volo acrobatico manda di un soffio fuori, ma non c’è più tempo per far altro. La Vecchia espugna il Galii di Tivoli. Meritatamente.

Sponsorizzato da